STAMPI SILICONICI E PROTOTIPALI

Tramite la creazione di Stampi in Silicone o Prototipali, possiamo fornire al cliente delle pre serie o piccoli lotti di produzione.

Stampi Siliconici 3D

A partire da un master (es. statuetta fatta a mano da un’artista), è possibile ottenere delle repliche, identiche all’originale, attraverso il processo di clonazione. Per fare questo si deve costruire lo stampo siliconico attorno al modello master; il modello master va quindi estratto e nella cavità lasciata libera appunto dal modello iniziale va colata la resina liquida che solidificando andrà ad assumere la forma dell’oggetto da clonare. Il vantaggio di questa tecnica è la riduzione dei tempi di accesso al mercato, la riduzione del costo delle attrezzature e, rispetto all Additive Manufacturing, la riduzione del costo delle copie. Gli stampi possono arrivare ad un massimo di 30 repliche. Il processo lo consigliamo per tutti i prodotti che non hanno specifiche dimensionali e tecniche particolarmente impegnative.

Stampi Siliconici e Prototipali
Stampi Siliconici e Prototipali

Stampi Prototipali

Nel caso in cui si voglia ottenere un modello morbido (es. una scarpetta in silicone), è necessario progettare attorno alla forma voluta uno stampo modulare. Non sarà quindi necessario partire da un oggetto reale, bensì già da una matematica. Le parti dello stampo andranno prodotte attraverso tecniche sottrattive o additive e, una volta assemblato andrà a generare la cavità su cui colare il silicone o la resina. Una volta che il materiale liquido sarà solidificato sarà possibile sgusciare lo stampo ed ottenere il pezzo disegnato al CAD. Con questa tecnologia è possibile ottenere più repliche di quanto si possa fare con lo stampo siliconico, tuttavia molto dipende dalla solidità e della qualità dello stampo progettato e realizzato. Anche in questo caso vanno fatte delle considerazioni in merito a qualità dimensionale e complessità del prodotto da stampare